Osservatorio Astronomico di Palermo

L’Osservatorio Astronomico di Palermo si trova all’interno del Palazzo dei Normanni, la sede del Parlamento Siciliano. Venne fondato nel 1790 per volontà del re Ferdinando I di Borbone per dare alla città di Palermo un elemento di prestigio.
Il matematico Giuseppe Piazzi ebbe il compito di provvedere all’acquisto degli strumenti e alla costruzione della prima cupola.

Il Cerchio di Ramsden

Tra gli oggetti acquistati, quello che senza dubbio fu il più importante è il Cerchio di Ramsden, unico al mondo nel suo genere.
Proprio grazie al Cerchio di Ramsden l’Astronomo Giuseppe Piazzi riuscì a scoprire il primo asteroide.
Ad oggi l’Osservatorio Astronomico di Palermo è intitolato all’astronomo Giuseppe Salvatore Vaiana che tra il 1976 e il 1991 diresse il centro.
Negli anni ’50 vennero sostituite le cupole in cima all’osservatorio perchè troppo pesanti e pericolose per la struttura.

La collezione del Museo Astronomico di Palermo

L’Osservatorio Astronomico di Palermo si trova nella Torre Pisana del Palazzo dei Normanni. L’Osservatorio Astronomico di Palermo custodisce al suo interno il Museo Astronomico che raccoglie nelle sue sale una vasta collezione di strumenti astronomici del XVIII e del XIX secolo.
Tra gli strumenti esposti all’interno del Museo Astronomico di Palermo troviamo un sestante, dei termometri, alcuni barometri, dei telescopi acromatici, il Cerchio di Ramsden e l’equatoriale di Troughton, oltre ad alcuni dipinti ad olio. Attualmente il Museo Astronomico di Palermo è chiuso per restauro.