Isola di Ortigia

Questo itinerario affascinante ti consiglierà cosa vedere nell’isola di Ortigia, una minuscola isola collegata a Siracusa, la città della Sicilia orientale. L’isola di Ortigia è situata nella costa orientale della Sicilia: si trova proprio davanti alla città di Siracusa e ne rappresenta il nucleo più antico. Di forma quadrata, ha un’estensione di circa un 1 chilometro quadrato e la sua popolazione ammonta a circa 4.500 abitanti.

Vediamo quali sono le più importanti cose da vedere e da fare nell’Isola di Ortigia.

1. Castello Maniace

Castello di Maniace Ortigia
Ortigia – Castello di Maniace (flickr: zug55)

Il Castello Maniace si trova sulla punta estrema di Ortigia, nel lato che si affaccia verso il mare. Il suo nome deriva da Giorgio Maniace, che nel 1038 fece costruire un forte, poi trasformato nel 1240 in castello da Federico II. L’enorme struttura quadrata di 51 metri per lato, aveva un’enorme importanza strategica e militare, ma fu anche una delle dimore preferite di Federico II. Sulla sua struttura però aleggia un mistero, il grande imperatore lo fece restaurare come castello militare, ma tuttavia mancavano diversi elementi tipici di queste strutture, come la piazza d’arma e le torri difensive. Ancora adesso alcuni storici si interrogano: che cosa rappresentava in realtà il Castello Maniace?

2. Fonte Aretusa

fonte aretusa ortigia
Isola di Ortigia – Fonte Aretusa

Da un lato all’altro dell’isola vi è un susseguirsi di sorgenti naturali, l’acqua fuoriesce dal suolo al di sotto o in corrispondenza del livello del mare. La più famosa è la Fonte Aretusa, uno specchio d’acqua dolce che arriva a pochissimi metri dal mare, dal quale è separato da pochi macigni che fanno da muro naturale contro l’acqua salata. Questa sorgente è stata citata da poeti come Virgilio, Ovidio, Quasimodo e D’Annunzio. La leggenda vuole che proprio presso la Fonte Aretusa è stata fondata anticamente la città di Siracusa.

3. Il lungomare di Ortigia

La zona più rilassante dell’isola è il lungomare, qui puoi ammirare il sole al tramonto nella calda Estate siciliana. Turisti e non, amano passeggiare lungo questa via utilizzata solo come percorso pedonale. Lungo la via sono presenti numerosi ristoranti, bar e gelaterie e da qui è possibile vedere Fonte Aretusa ed il Castello di Maniace.

Per chi desidera fare un giro in mare, è possibile fare delle escursioni in barca. I prezzi variano da 15 a 35 euro e puoi scegliere se fare il tour di Ortigia e/o visitare le grotte marine. In alcuni casi le compagnie che organizzano i tour, offrono un aperitivo od un pranzo a base di pesce in barca.

4. Il Duomo di Ortigia

Duomo di Ortigia
Duomo di Ortigia Siracusa (flickr: Davide Simonetti)

Il duomo di Ortigia sorge nel punto più alto dell’isola e domina tutta la città. Nello stesso sito, in antichità, erano già stati costruiti dei templi, il più famoso era il tempio dedicato ad Atena, fatto edificare dal tiranno Gelone. Le rovine del tempio si trovano dentro l’edificio religioso e si possono ammirare ancora oggi le alte colonne incastonate dentro la struttura del duomo stesso.
All’interno della chiesa, iniziata nel 1700, si trovano tesori d’arte come, preziosi mosaici, statue di marmo e di bronzo, gioielli in parte donati dalle famiglie nobili siracusane, dipinti antichi ed il grande simulacro d’argento di Santa Lucia, la patrona della città di Siracusa.

5. Come arrivare all’Isola di Ortigia

Auto: Da Catania imbocca la strada E45, percorrila fino all’uscita Siracusa Sud (distanza: 686 km, tempo di percorrenza 1 h). Da Palermo prendi l’autostrada Catania-Palermo A19, arrivati a Catania prendi la E45 Catania-Siracusa (distanza: 262 km, tempo di percorrenza 3 h).

Aereo: gli aeroporti più vicini a Siracusa sono l’aeroporto Fontanarossa di Catania e l’aeroporto Pio la Torre di Comiso. Dall’aeroporto prendi un pullman o affitta un auto.

6. Dove mangiare nell’isola di Ortigia

Ristoranti Ortigia
Mangiare pesce ad Ortigia

Siracusa è una città di mare e nell’isola di Ortigia sono presenti numerosi ristoranti dove poter assaggiare il cibo locale, specialmente il pesce. Il ristorante più acclamato sulla guida turistica di tripadvisor è Kantunera, un bistrot con dei prezzi che variano da 5 a 20 euro. È possibile consumare colazione, pranzo e cena ed il menù prevede delle opzioni vegane, vegetariane e senza glutine. La Vela Restaurant fornisce pranzo e cena, con prezzi medi che vanno da 20 a 40 euro. Nel menù sono compresi dei pasti vegetariani e senza glutine per chi ne richiede. Per chi non ha molto tempo a disposizione e vuole comunque consumare un pasto tipico, Calapiada è un ristorantino tipico di Ortigia dove i prezzi medi vanno da 4 ad 8 euro. I loro principali menù sono: piada parma, piada salumi, piada pesce e piada veg. Ogni menù ha i propri ingredienti e prezzi. Se desideri mangiare pesce in un modo diverso dal solito allora lasciati coccolare da Ortigia Fish Bar, un ristorante nascosto nell’isola di Ortigia.