Come arrivare in Sicilia

Per arrivare in Sicilia puoi scegliere di prendere il mezzo di trasporto più comodo per te: aerei, navi, traghetti, treni, auto e pullman. Puoi decidere quale mezzo sia più adatto alle tue esigenze in base alla località di partenza, al tempo di percorrenza ed al budget complessivo del tuo viaggio.

Aereo

Il mezzo più semplice e veloce per raggiungere l’isola è sicuramente l’aereo. In Sicilia ci sono diversi aeroporti nazionali ed internazionali che ti permettono di arrivare da qualunque città dell’Italia munita di un aeroporto. Qui di seguito ti mostrerò un elenco degli aeroporti della Sicilia con le relative informazioni che potrebbero essere importanti per l’organizzazione del tuo viaggio.

AeroportoLuogoCod IATACollegamenti
FontanarossaCataniaCTABus: 538, 524. AST, Circumetnea, SAIS, Giamporcaro, Etna Trasporti.
Punta RaisiPalermoPMOTrinacria Express, Prestia e Comandè, Segesta Autolinee, Sal, A29
BirgiTrapaniTPSA29, treno, autobus
ComisoComisoCIYAST, SP5, SS514, Etna Trasporti, Giamporcaro, SAL, Tumino

Sono tutti e 4 degli aeroporti civili, l’aeroporto di Birgi è anche un apt militare. Inoltre l’aeroporto di Fontanarossa e di Punta Raisi sono aeroporti internazionali.

Nave e traghetto

Puoi raggiungere la Sicilia per via mare tramite le navi ed i traghetti.

Ecco una lista dei porti della Sicilia: Pozzallo, Catania, Messina, Palermo e Trapani, partendo dai porti di Cagliari, Genova, Livorno, Civitavecchia, Napoli, Salerno, Malta e Tunisi. Le compagnie marittime che effettuano i collegamenti via mare sono: Caronte & Tourist, GNV, Grimaldi Lines, SNAV, Tirrenia, TTTLines, Virtu Ferries.

Per affrontare la tratta marittima di Messina – Reggio Calabria prendi il traghetto dove potrai imbarcare anche l’automobile.

Treno

Puoi arrivare in Sicilia anche con il treno. La compagnia ferroviaria che si occupa del trasporto è la Ferrovia dello Stato italiano Trenitalia. Puoi acquistare un biglietto di sola andata o di andata e ritorno recandoti in una biglietteria della stazione oppure tramite il sito lefrecce.it

Il treno che arriva dall’Italia passerà lo Stretto di Messina a bordo del treno. Dunque i passeggeri non dovranno spostare i bagagli e potranno rimanere a bordo dello stesso vagone. Durante il traghetto è consentito scendere dal treno e recarsi nel ponte della nave provvista di area ristoro e bagni.