Terme Achilliane di Catania

Le Terme Achilliane sono delle strutture termali situate sotto piazza Duomo di Catania costruite dai romani tra il IV ed il V secolo. Al giorno d’oggi solo una piccola parte è aperta al pubblico. Tappa fondamentale per chi vuole ammirare Catania sotteranea, si tratta di uno dei tesori risalenti all’antichità.

La struttura prende il nome di Terme Achilliane da una iscrizione trovata su una lastra di marmo frantumata in 6 pezzi ed esposta presso il Museo Civico al Castello Ursino. Si accede mediante un passaggio formato tra l’intercapedine della struttura romana e la Duomo di Catania attraverso il Museo Diocesano.

Le terme permettono di visitare il sottoterra della città, dove scorre il fiume Amenano, il quale ritorna in superficie attraverso la Fontana Dell’Amenano detta “Acqua ‘o Lenzuolo”. La parte dell’edificio delle strutture termali, visitabile tutt’oggi, è l’imponente sala rettangolare che misura 12 metri per 13, sostenuta da 4 pilastri.

Opere

Accanto al secondo pilastro troviamo la tomba di Vincenzo Bellini, importante musicista catanese. All’interno della sala troviamo delle tele risalenti all’epoca settecentesca tra le quali l’affresco Il Battesimo di Cristo di G. Tuccari, la tela S. Rosalia del Borremans, la tela Sacra Famiglia del pittore catanese P. Abbadessa, la tela il Martirio di Sant’Agata del grande artista toscano Paladini.

Orari: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 16.00 ed il Sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Prezzo: 5,00 €.