Mondo Sicilia

Dove pescare a Catania e quale esca utilizzare

5 marzo 2016
Dove pescare a Catania e quale esca utilizzare

Per noi catanesi la pesca è oramai diventata una passione irrinunciabile, da condivedere con amici e parenti. Negli ultimi anni la pesca è diventata uno sport praticato sempre da più ragazzi, come dimostrano le spiaggie ed i porticcioli pieni zeppi di giovani pescatori.

Luoghi dove pescare a Catania

Alcuni dei posti più amati ed apprezzati dai pescatori in provincia di Catania sono: La Playa di Catania (soprattutto in primavera ed autunno quando la stagione balneare è chiusa), il Porticciolo di Ognina e la zona Cannizzaro (la strada che porta ad Aci Castello). Ma la zona più apprezzata e soprattutto più rilassante è il litorale dei paesi di Riposto, Mascali e Fiumefreddo anche se lontani dal centro della città.

Cosa pescare e quale esca usare

In base al tipo di amo, e soprattutto al tipo di esca,  che ogni singolo pescatore utilizza, il pescato può variare. Ecco alcuni esempi:

  • Se un pescatore decide di pescare alla Playa di Catania ed utilizza una paratura con 6 od 8 ami ed innesca il pane duro, quasi sicuramente riuscirà a pescare solo qualche muletto, mentre se decide di utilizzare una paratura a 3 ami con l’innesco del verme coreano, bigattino o telline di mare, riuscirà a pescare un’agliola (seppur piccolina), spinotta e qualche muletto.
  • Se un pescatore decide di pescare nel Porticciolo di Catania, il consiglio che diamo noi di mondosicilia è quello di utilizzare una paratura a 2 od al massimo 3 ami, e di innescare il gambero o il verme coreano. In questo tratto di mare, il verme bigattino non è l’esca ideale da dover utilizzare. Qui puoi pescare opi, pesci scoglio e scorfani.