Catania

Catania è una delle maggiori città della Sicilia ed è una città metropolitana con più di 300 mila abitanti. Per la terza volta il sindaco è Enzo Bianco.

Il suo nome antico è Katane risalente ai primi secoli d.C.

Quartieri di Catania

È suddivisa in 10 quartieri, più correttamente denominati municipalità di Catania:

  1. San Cristoforo
  2. Ognina – Picanello
  3. Borgo – Sanzio
  4. Barriera – Canalicchio
  5. San Giovanni Galermo
  6. Trappeto – Cibali
  7. Monte Palma – Nesima
  8. San Leone – Rapisardi
  9. San Giorgio – Librino
  10. San Giovanni La Rena – Zia Lisa

Cosa vedere

castello ursino catania

La provincia di Catania è ricca di attrazioni turistiche e di luoghi naturali da vedere. Ogni anno migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo fanno visita al comune siciliano.

Il simbolo di Catania è l’elefantino che si trova in Piazza Duomo. Dai catanesi viene chiamato U liottru ed è anche raffigurato nello scudetto del Calcio Catania, la principale squadra di Calcio che negli anni passati ha giocato in Serie A nel campionato italiano.

Piazza Duomo è uno dei maggiori luoghi di interesse dove i turisti ma anche gli abitanti amano passare del tempo seduti nello storico bar che si affaccia nella piazza. Nello stesso luogo è presente la Cattedrale di Catania più precisamente chiamata Cattedrale di Sant’Agata in onore della Santa Patrona.

Sotto Piazza Duomo scorre il fiume Amenano che è possibile vedere dalla fontana dell’Amenano all’ingresso della Pescheria, un altro simbolo pittoresco della città, dove ogni giorno viene venduto il pesce fresco raccolto durante la notte nel mar Ionio.

Dai sotterranei del cortile del Duomo è possibile visitare le Terme Achilliane, delle antiche terme risalenti al II secolo d. C.

Salendo per Via Etnea si arriva a Piazza Università in cui ha sede l’Università di Catania. Nella piazza spesso vengono ospitati degli eventi come concerti e manifestazioni di vario genere. Il popolo catanese è solito riunirsi in questa piazza durante il festeggiamento della notte di Capodanno.

Proseguendo si arriva alla Villa Bellini, uno dei parchi più rinomati di tutta Europa, dove i giovani e le famiglie catanesi amano passeggiare.

Salendo da Via Garibaldi, un’altra via percorribile dal Duomo, si arriva al Teatro Romano.

Il centro storico di Catania, grazie al suo stile barocco, è stato riconosciuto dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità.

Sempre nel centro storico puoi visitare il Castello Ursino.

Proseguendo per Via Etnea si arriva in Piazza Stesicoro dove è possibile visitare “Catania vecchia“, ovvero dei resti sotterranei della città antica.

Cosa fare

Mare Playa Catania

I turisti che decidono di fare una vacanza a Catania è quella di poter scegliere di passare sia una vacanza al mare che una vacanza in montagna. Lungo la costa della provincia catanese puoi scegliere di passare una giornata alla Playa nella quale poter affittare per un giorno o più una cabina nei tanti lidi del litorale. Qui la spiaggia è fatta di sabbia, cosa che i bambini apprezzeranno moltissimo per giocare e fare i castelli di sabbia.

Ad Ognina invece potrai farti un tuffo nella scogliera e nuotare nell’acqua limpida del mare aperto. Un’altra località marittima è San Giovanni Li Cuti, che non è altro che una rientranza di Ognina. Se ti fermi al sera potrai cenare in uno dei ristoranti e mangiare del pesce fresco.

Chi ama la montagna può decidere di passare una bella giornata sull’Etna, il vulcano attivo più grande di tutta l’Europa. Le stagioni migliori per sciare sono Gennaio e Febbraio dove troverai la neve ad alta quota. Prima di scendere dalla montagna fermati al rifugio Sapienza per una cioccolata calda, che per i catanesi è un vero e proprio rituale.

Tra le cose da fare a Catania sicuramente una passeggiata nel lungo mare di Ognina è un must per chi visita la città d’Estate. I catanesi amano riunirsi la Domenica nel lungo mare per farsi una passeggiata e mangiarsi un panino da uno dei tanti camion dei panini.

Un’altra attività rilassante da poter fare in compagnia dei propri cari è lo shopping. Nella provincia di Catania sono presenti numerosi centri commerciali e negozi importanti.

La via principale dello shopping è Via Etnea, a seguire il Corso Italia. Mentre se desideri fare degli acquisti in un centro commerciale puoi andare in uno di questi: Porte di Catania, Katanè, Centro Sicilia, Etnapolis, Le Zagare, I Portali.

Catania è una delle città italiane con maggiore movida notturna. Nel centro storico e precisamente nelle zone di Piazza Teatro Massimo e via Mancini sono presenti numerosi locali come ristoranti, pub e locali dove consumare alcolici. I locali sono aperti tutte le sere, ma il giorno con maggiore affluenza è il Sabato sera.

Come arrivare

Ci sono tanti mezzi di trasporto che ti permettono di arrivare a Catania. Il più veloce è sicuramente l’aereo. Catania ha un aeroporto chiamato Fontanarossa (codice aeroportuale IATA: CTA). Si tratta di un aeroporto internazionale dal quale decollano e atterrano le maggiori compagnie come Alitalia, Air Berlin, Air Malta, Easy Jet, Ryanair, ecc…

L’aeroporto di Catania è collegato con il centro tramite il BUS dell’AMT chiamato “Alibus”, un bus speciale che tra le varie fermate ha anche il Porto, Piazza Treno, Corso Sicilia, Corso Italia e la Stazione Centrale.

Un altro mezzo con il quale arrivare è il treno di trenitalia, la ferrovia dello Stato italiano. È possibile arrivare da qualunque città italiana servita da trenitalia, talvolta è necessario effettuare degli scambi. L’ultima stazione della terra ferma è Villa San Giovanni nella regione della Calabria, dove una volta giunti lì il treno verrà introdotto all’interno del traghetto che solcherà il mare dello Stretto di Messina.

Una volta arrivati in Sicilia il treno farà le seguenti fermate fino ad arrivare alla stazione di Catania: Messina Centrale, Taormina, Giarre Riposto, Acireale, Catania Centrale. Lo stesso treno proseguirà per altre tre fermate: Lentini, Augusta, Siracusa.

È posssibile arrivare anche in auto, una volta preso il traghetto ed arrivati a Messina prendi l’autostrada A18 (Messina – Catania). Lo stesso tragitto è valido per i pullman che partono da tante città italiane, una tratta comune è Roma – Catania.

Come spostarsi

metropolitana catania

Una volta giunti nella città puoi spostarti da un posto all’altro attraverso le tante linee del BUS, la metropolitana che nel 2017 ha inaugurato diverse tratte e che è in continua costruzione, il taxi.

Nel comune sono presenti anche le automobili Enjoy, un servizio di car sharing che tramite APP sul tuo smartphone o tablet indica l’auto più vicina a te.

Dove dormire

In città sono presenti numerosi hotel e B&B, soprattuto nel quartiere centrale. I prezzi variano in base alle stelle degli hotel e della loro posizione.

Gli hotel più rinomati sono il Plaza Hotel con vista mare, l’Hotel Mercure Catania Excelsior cioè uno storico albergo in Piazza Giovanni Verga difronte al tribunale, l’Hotel Romano House un hotel di lusso con etichetta “eco”.

Cosa mangiare

Cassata siciliana

La cucina catanese è riconosciuta come una delle cucine migliori di tutta Italia e del mondo. Ricca di sapori, odori ed ingredienti mediterranei, i cibi tipici di Catania spaziano dalla pasta al dolce.

Dolci

  • La cassata siciliana è una torta di pan di spagna ricoperta di pasta di zucchero e frutta martorana, a base di ricotta fresca e pezzetti di cioccolato. È una torta tipica siciliana di origine araba.
  • Le cassatelle a Catania chiamate i minni di Sant’Aita, ovvero le mammelle di Sant’Agata. La cassatella è un pasticcino servito nei maggiori bar e pasticcerie ed è una riproduzione piccola della cassata originale.
  • I cannoli siciliani di grandi e piccole dimensioni riempiti con ricotta o cioccolato, spolverizzati con farina e granuli di pistacchio. In alcune pasticcerie è possibile trovare altre varianti di cannoli riempiti con crema ad altri gusti.

Nelle pasticcerie di Catania vengono venduti numerosi tipi di pasticcini, dalla mille sfoglie al babà, dalle castagnole di cioccolato o ricotta, al tiramisù. Chi viene invitato a pranzo da un partente o amico solitamente porta una guantera, ovvero un vassoio di pasticcini come presente.

Colazione

La regina della colazione è la granita di mandorla o al cioccolato accompagnata dalla brioche con il tuppo. È cibo che soprattutto viene consumato in Estate, ma riuscirete a trovarla anche nelle altre stagioni. Esistono altre buonissime varianti di granita: al limone, ai gelsi.

Un altro must della colazione è l’iris al cioccolato, con la variente alla crema pasticcera. Alcuni bar o panifici producono anche i mignon.

Primo

Il primo piatto più diffuso e mangiato ogni giorno nelle tavole dei cittadini catanesi è la pasta:

  • Pasta alla norma: maccheroni con salsa e melanzana e foglia di basilico rigorosamente fresco. Accompagnato da una spolverata di ricotta salata grattuggiata.
  • Pasta al ragù: tritato fatto cucinare insieme a carote, piselli, sedano. Diffidate dalla imitazioni, il ragù deve essere concentrato e non liquido. Si cucina a fuoco lento per almeno 2 ore, se cucinato il giorno prima è ancora meglio! E per finire una spolverata di parmiggiano.
  • Pasta con la ricotta fresca: solitamente il tipo di pasta utilizzato per questo primo piatto sono le conchigliette.
  • Pasta al nero di seppia
  • Pasta allo scoglio: è uno dei piatti che troverai in tutti i ristoranti dove servono pesce (rigorosamente fresco pescato di notte).
  • Pasta al pistacchio (meglio se di Bronte)

Secondo

  • Pesce spada
  • Pesce fritto come triglie
  • Panino con la carne di cavallo o panino con le polpette di carne di cavallo

Tavola calda

La tavola calda non si può definire nè pranzo, nè cena e nemmeno colazione. In verità può essere consumata a qualunque orario del giorno, pure a merenda!

  • Arancini al ragù o al burro
  • Pizzette
  • Cartocciate
  • Siciliane
  • Patè
  • Patè di riso
  • Cipollina
  • Bolognese
  • Bombe al forno o fritte

Altre pietanze tipiche

  • Panino nel camion dei panini: è un’usanza del tutto catanese. Si acquistano nei vari camion appositamente adibiti e dislocati in tutta la città. Il panino (una sorta di morbidone) cucinato nella piastra per alcuni secondi viene riempito con patatine fritte, prosciutto e formaggio o wurstel, e condimenti a scelta. Ricoperti di tomato e maionese.
  • Caponata: peperoni in dialetto chiamati “pipi” con patate
  • Parmiggiana: minimo 3 strati di melanzane fritte, salsa di pomodoro (cucinata con basilico, sale, spicchio d’aglio e basilico fresco), prosciuto, formaggio e per finire una bella spolverata di parmiggiano grattuggiato.

Personaggi famosi

  • Giovanni Verga: scrittore di fine Ottocento nato a Vizzini e morto a Catania. Conosciuto per famosi testi letterari come Storia di una capinera, Cavalleria Rusticana, I Malavoglia, Rosso Malpelo.
  • Vincenzo Bellini: compositore italiano dell’Ottocento morto e sepolto in Francia. Il Museo Civico Belliniano ha sede nel palazzo Palazzo Gravina Cruyllas.

La Patrona di Catania

La Santa Patrona della città di Catania è Sant’Agata, una donna probabilmente nata a San Giovanni Galermo (oggi V municipalità di Catania), risalente al III secolo d.C.

Una giovane fanciulla a cui vennero asportate le mammelle, diventata martire e Santa Patrona di Catania, della Repubblica di San Marino e di Malta.

Ancora oggi la Santa viene venerata dai suoi cittadini ed ogni anno puntualmente viene indetta una festa che inizia il 3 Febbraio e finisce il 5 Febbraio. Le relique ed il busto di Sant’Agata vengono trainate a mano tramite dei cordoni lunghi diverse centinaia di metri in giro per la città.

Ogni anno migliaia di turisti partecipano alla festa con tanta curiosità. La festa di Sant’Agata rientra tra le 3 feste principali di tutto il mondo.

duomo di catania
Cosa vedere a Catania

Catania è una delle città più importanti della Sicilia e si trova…

Catania Pass - Carta turisti
Catania Pass

Finalmente arriva una buona notizia per i turisti che decidono di visitare…

Divertirsi Catania
Divertirsi a Catania

Divertirsi a Catania è una priorità assoluta quando visiti o trascorri un…

fontana-elefante-catania
Un weekend a Catania

Passare un weekend a Catania è un’ottima idea per iniziare il vostro…

cappella bonajuto a catania
Cappella Bonajuto di Catania

La Cappella Bonajuto è un edificio religioso risalente all’epoca bizantina, costruito tra…

villa bellini di catania
Villa Bellini di Catania

Il Giardino Bellini, (chiamato dai catanesi anche “Villa Bellini” o “a’villa“), è…

pescheria catania
Pescheria di Catania

La Pescheria di Catania, in dialetto siciliano “Piscaria”, è un grande e…